JONIA ME GENUIT

Franco Battiato

Il progetto:

Con questa mostra si vuole documentare a taglio antologico la straordinaria ecletticità del personaggio Battiato e la capacità di spaziare sempre ad altissimo livello nei vari campi della cultura.



Credits e contatti






Franco Battiato a Pavia

Franco Battiato ritorna a Pavia in una veste sempre diversa: non come il cantautore, che aveva riempito, in una magica notte d’estate, il cortile del Castello visconteo con le sue note orientaleggianti e la sua voce profonda e misteriosa, incantando il pubblico pavese di più generazioni; non come il pensatore-filosofo che, nell’aula magna dell’Università, aveva affascinato con le sue sottili riflessioni sul Sufismo studenti, giovani e meno giovani.
Oggi Franco Battiato ritorna nella nostra città, ospitato negli spazi del Broletto, e ci presenta altri aspetti della sua multiforme personalità di artista poliedrico: oltre alla ricca e notissima produzione discografica - qui documentata da copertine, 33 e 45 giri ormai introvabili, manifesti ed edizioni rare-, la raccolta delle opere di grafica eseguite nell’arco di un ventennio, bozzetti e foto degli allestimenti teatrali di opere liriche e infine la proiezione della sua completa filmografia, lungo e cortometraggi d’autore: una produzione sfaccettata in cui si sviluppano, si condensano e si integrano tutte le sue tematiche predilette, in uno strettissimo rapporto tra musica, parola e arti figurative.
Sarà una stimolante occasione di incontro, di confronto e di vivace dialogo tra la nostra città ed un significativo protagonista della cultura contemporanea, e una ulteriore testimonianza di come Pavia, città dei Saperi, sappia aprirsi con intelligenza, accogliere con calore e valorizzare le esperienze più interessanti a livello nazionale.

Alessandro Cattaneo
Sindaco di Pavia
Presidente dell’Associazione Pavia
città internazionale dei Saperi

Matteo Mognaschi
Assessore alla Cultura del Comune di Pavia
Vicepresidente dell’Associazione Pavia città internazionale dei Saperi